P1030295

Kintsugi non è un libro che si può leggere tutto d’un fiato, perché ogni parola, ogni frase, deve essere gustata, assaporata, come si fa con un buon cibo. Un linguaggio ricercato, che entra nel profondo dell’anima, va a costruire una storia fatta di emozioni e di sensazioni, facendosi più semplice nei dialoghi, nell’essere dei protagonisti nella quotidianità. Il percorso di un uomo che ha avuto un’adolescenza difficile, verso la terra di mezzo e il suo avvicinarsi all’uscita, verso una vita in cui lei “insiste nel pretenderlo felice”, ma senza la volontà di cambiarlo. La determinazione di una donna che pensa di aver trovato l’AMORE e lo insegue in suo percorso fatto di momenti felici, ma anche di buio profondo, in cui talvolta viene risucchiata per andare a cercare lui e tirarlo fuori, un percorso fatto di un rompersi e un ricostruirsi, nell’antica arte del Kintsugi. Due storie, due persone che si incontrano, si allontanano, si scontrano, per aggiungere, ogni volta che si ritrovano, un pezzettino a quella A di AMORE che diventa sempre più grande e piena. Quattro mani che si fondono in una scrittura unica, che non si capisce dove finisce una e dove comincia l’altra e nulla toglie alla bellezza della storia se siano le stesse mani dei protagonisti.

http://www.amazon.it/Kintsugi-Igor-Damilano-ebook/dp/B016VMUOXS/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid&sr